Valorizzare e tramandare la conoscenza del Vino di Visciole della Vallesina: con questo intento la Pro Loco di San Paolo di Jesi organizza ogni anno in ottobre la Festa del Vi’ de Visciola, tre giorni di spettacoli e concerti rivolti principalmente ai giovani, ma sempre nel pieno rispetto delle tradizioni del territorio. A partire dal vino, ovviamente. Il Vi’ de Visciola servito durante la festa è solo ed esclusivamente quello prodotto secondo le rigide procedure fissate dal disciplinare della Regione Marche. La tradizione locale, infatti, vuole che le visciole siano raccolte, rigorosamente a mano, tra la fine di giugno e i primi di luglio. Immediatamente vengono messe a macerare sotto il sole, con l’aggiunta di zucchero, in appositi contenitori di vetro. In autunno, lo sciroppo così ottenuto verrà aggiunto al mosto di uva e da qui in avanti seguirà le stesse procedure enologiche dei normali vini fino all’imbottigliamento.

Allo scopo di avvicinare appassionati e curiosi, la Pro Loco organizza per la giornata di domenica 21 ottobre dei tour di degustazione, assolutamente gratuiti, in alcune delle cantine di San Paolo che producono il Vi’ de Visciola. Appuntamento a partire dalle 9,30 in paese. Informazioni e prenotazioni al numero 335/8154081.

Amore per il territorio anche nel piatto: nei 3 giorni della festa, 19, 20 e 21 ottobre, i volontari animeranno le famose locande che propongono i piatti della cucina marchigiana e alcune sfiziose ricette a base di vino di visciole. La domenica, locande aperte anche a pranzo.

L’ingresso alla festa e a tutti gli spettacoli in programma è sempre gratuito. In particolare, molto attesi in questa nona edizione il concerto dei Modena City Ramblers, sabato sera, e lo spettacolo di cabaret del comico Giovanni Cacioppo domenica pomeriggio. Sabato e domenica saranno anche attivi dei bus navetta per raggiungere il centro di San Paolo in tutta comodità.